USA QUESTA barra per trovare ciò che ti interessa

15 gennaio 2018

XXI FESTA del RADICCHIO CITTA’ DI MIRANO



Il radicchio torna protagonista a Mirano, con la XXIª edizione della “FESTA del RADICCHIO CITTA’ DI MIRANO e dei Sapori della Tradizione Veneta”! 
L’imperdibile appuntamento, per tutti gli appassionati di buona cucina, prodotti locali e tradizioni popolari venete..
Si è tenuto come consuetudine in  piazza a Mirano domenica scorsa 14 gennaio
La manifestazione trae origine dall’inserimento del territorio del Comune di Mirano nella zona di produzione del Radicchio rosso di Treviso IGP e del variegato di Castelfranco IGP, ed è organizzata con la collaborazione delle principali associazioni di categoria degli Agricoltori (Cia, Coldiretti, Confagricoltura), la “Strada del radicchio” e l’Istituto Superiore “8 Marzo - K. Lorenz” di Mirano.

Un ringraziamento doveroso  ai produttori, nostri associati, che hanno partecipato all'esposizione portando alcune casse del loro più bel Radicchio di Treviso ,ma vi vogliamo ricordare che oltre 80 produttori in rappresentanza di tutte le principali associazioni di categoria  agricole hanno esposto i loro "fiori di inverno".
Grande affluenza di pubblico, aiutata anche dalla splendida giornata, e grande successo per gli stand che vendevano primizie del territorio, tra cui e non possiamo non citare e ringraziare i Nostri bravissimi associati di Confagricoltura.

La FATTORIA ORIONE  produzione dolciaria e fattoria didattica.
La AZIENDA AGRICOLA DUE PIOPPI spaccio dalla Monica VENDITA DI POLLAME UOVA E SPECIALITA' SUINE
L'agricola BELLOTTO produttrice di vini rossi - bianchi e frizzanti. (L'Azienda Agricola ha sede nel cuore della zona D.O.C. Lison-Pramaggiore )

e da quest'anno il CONSORZIO RISICOLTORI POLESANI la cui presenza ha permesso di avere il risotto al radicchio totalmente IGP .

Consueto ringraziamento per il successo della manifestazione và alla ProlocoMirano e a tutte le parti coinvolte nell'organizzazione.

08 gennaio 2018

Nuovi termini di registrazione delle fatture di acquisto e di detrazione dell’Iva


 A seguito delle modifiche normative avvenute, il diritto alla detrazione dell’iva relativa alle fatture di acquisto può essere esercitato con la dichiarazione iva annuale riferita all’anno in cui il diritto è sorto, e non più entro il termine di scadenza della dichiarazione Iva del secondo anno successivo a quello in cui il diritto è sorto.

 Quindi, l’iva relativa alle fatture di acquisto del 2017 può essere detratta solo se le fatture vengono registrate nell’anno di riferimento!!

 Per non perdere il diritto alla detrazione dell’iva relativa alle fatture di acquisto 2017 si chiede quindi di consegnarle con la massima tempestività.
L’iva relativa alle fatture di acquisto non consegnate in tempi utili per la registrazione nel 2017 non potrà più essere portata in detrazione!!
 Si raccomanda pertanto di verificare se vi sono altre fatture da consegnare per la registrazione in contabilità, e la massima sollecitudine nella consegna di tutta la documentazione entro e non oltre IL 15.01.2018

03 gennaio 2018

CIRCOLAZIONE STRADALE: TRATTORE SENZA REVISIONE PER ORA NESSUNA MULTA

Si segnala che, ad oggi, nella legge di Bilancio non è stata inserita la proroga sulla revisione delle macchine agricole ai fini della circolazione stradale e della sicurezza sul lavoro come stabilito dall’art. 111 del codice della strada e dal DM 20 maggio 2015.

Si ricorda a questo proposito che secondo quanto previsto dalla normativa vigente la prima scadenza per la revisione è fissata al 31/12/2017 per  i trattori agricoli immatricolati prima del 31/12/1973.
Ma in relazione al fatto che non sono stati emanati i provvedimenti attuativi del DM 20 maggio 2015 diretti a definire alcuni aspetti determinanti per lo svolgimento della revisione (modalità di esecuzione, tipologia di controlli, ecc.), tale scadenza non è possibile rispettarla.

Ad oggi quindi le norme sulla revisione delle macchine agricole sono inapplicabili quindi i conducenti di tali veicoli non sono passibili delle sanzioni previste dal comma 6 dell’art. 111 

(chiunque circola su strada con una macchina agricola che non è stata presentata alla revisione è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 85 ad euro 338 . Da tale violazione discende la sanzione amministrativa accessoria del ritiro della carta di circolazione o del certificato di idoneità tecnica).
Ora occorrerà attendere l’emanazione del provvedimento diretto a definire le modalità di esecuzione della revisione per conoscere quali direttive intenderanno indicare le Amministrazioni competenti

02 gennaio 2018

Divieti circolazione 2018 VENEZIA


PREFETTURA - UFFICIO TERRITORIALE DEL GOVERNO DI VENEZIA

  • Il Prefetto, ogni anno, emette un decreto - in base a quanto stabilito dal Codice della Strada e da un Decreto annuale del Ministero dei Trasporti - con il quale viene approvato un calendario delle limitazioni alla circolazione fuori dai centri abitati di tutte o alcune categorie di veicoli. 


  • CONSULTA IL


Print Friendly and PDF

articoli