AGRICOLTURA IN VENETO :NORMATIVE- OBBLIGHI - FINANZIAMENTI - EVENTI - NEWS

06 maggio 2013

L’Oasi Cave di Noale La bellezza della natura


L’Oasi Cave di Noale 


Prendendo spunto da un Nostro associato dirimpettaio del parco vi proponiamo uno stralcio di questo opuscolo con cui il WWF in collaborazione con la Provincia di Venezia  promuove 
L’area delle ex Cave di Noale è il risultato di una lunga serie di interventi e di trasformazioni che l’hanno interessata negli ultimi decenni. E' un piccolo lembo di natura a pochi passi dal centro abitato, ricco di particolarità naturalistiche e, al tempo stesso, delicata e vulnerabile

L’area di cava dismessa (ex attività di estrazione di argilla per laterizi “Cavasin” dismessa nei primi anni ‘70, per esaurimento delle vene d’argilla), trasformatasi nel tempo in area seminaturale di particolare interesse, è stata oggetto nei primi anni del Duemila di un intervento di riqualificazione ambientale piuttosto notevole. 

Dopo aver  rischiato negli anni 80' di diventare una discarica,  grazie all'impegno dei comuni e delle associazioni naturalistiche ora è caratterizzata da alcuni interessanti elementi tipici degli ambienti umidi che, prima delle grandi bonifiche del secolo scorso, occupavano vaste aree della pianura. La variabilità ecologica dell’area è ben rappresentata dal manto vegetale, ricco di ambienti, tra loro interconnessi: gli stagni, il fiume, il canneto, la boscaglia e le siepi.L'area ad elevata variabilità ambientale ha favorito la colonizzazione da parte della fauna .
L’Oasi rappresenta, infatti, un importante serbatoio di biodiversità e una fondamentale zona di rifugio per la fauna selvatica.
Qui troverete orari e visite guidate
Dove: http://goo.gl/maps/u5mZ7   Il cen­tro di Noale è facil­mente rag­giun­gi­bile per­cor­rendo la S.S. 515 Noa­lese. Da Piazza Castello, si pro­se­gue lungo Via Tem­pe­sta per circa 600 metri, sino ad incro­ciare sulla destra via A. De Pol. Al suc­ces­sivo incro­cio (circa 400 m) svol­tare a destra in via Degli Ongari e pro­se­guire per circa 800 metri. L’ingresso dell’oasi si trova,  sulla sini­stra, in cor­ri­spon­denza del pas­sag­gio a livello. È como­da­mente rag­giun­gi­bile in treno, uti­liz­zando la linea fer­ro­via­ria Venezia-Trento e scen­dendo alla sta­zione di Noale, ubi­cata a circa un cen­ti­naio di metri dall’entrata dell’Oasi. 

Print Friendly and PDF

Periodici on-line gratuiti di: CONFAGRICOLTURA

Periodici on-line gratuiti di: CONFAGRICOLTURA
Clicca sull icona e Leggi le riviste online o sfoglia le news/letter !

Consulta le pubblicazioni GRATUITE nella NOSTRA biblioteca multimediale

articoli