USA QUESTA barra per trovare ciò che ti interessa

27 gennaio 2014

Libretto carburante 2014 NOVITA' AVEPA

VIA IL LIBRETTO UMA: AVEPA riduce LA BUROCRAZIA

«Ho voluto applicare questo deciso cambio di rotta a partire dall’assegnazione del carburante agevolato per le lavorazioni agricole - afferma il Direttore di AVEPA Fabrizio Stella - in quanto si tratta di un settore di intervento che interessa numerose aziende, basti pensare che nel 2013 l’Agenzia ha gestito quasi 50.000 domande, a fronte delle quali sono stati assegnati poco meno di 3 milioni di ettolitri di carburanti. Dal 1° gennaio 2014, infatti, il vecchio libretto UMA cartaceo composto in media di 15/20 pagine è stato digitalizzato e la stampa per l’agricoltore consiste ora in un unico foglio di carta nel quale sono riportati i dati essenziali dell’impresa e il quantitativo di carburante assegnato».
La gestione informatizzata del libretto UMA consente inoltre di evitare i frequenti errori che si riscontravano in passato (in particolare errate registrazioni e prelievi eccedenti rispetto alla quantità assegnate) e che comportavano l’applicazione di sanzioni, di eliminare i costi derivanti dallo smarrimento del libretto (non serve più presentare una nuova domanda) e di ridurre il rischio di prelievi non autorizzati. In futuro, l’aggiornamento in tempo reale dei consumi di carburante permetterà anche all’Agenzia di valutare tempestivamente, sulla base di dati reali, la necessità di assegnazioni supplementari per interventi volti a fronteggiare eventi eccezionali, quali ad esempio l’irrigazione di soccorso nei periodi siccitosi. 
Per leggere l'intero articolo su AVEPA clikka QUI

Questo è l'inizio speriamo di una più diffusa semplificazione delle pratiche cartacee.


Ma operativamente come funziona?

Chi richiede il carburante non avrà più il libretto ma solo 2 fogli in cui sono indicati i dati del dichiarante ( come nella copertina del vecchio libretto cuaa e n° domanda ) mentre nel secondo foglio ci sarà il quantitativo prelevabile nell'anno.
Sono state eliminate le pagine indicanti, le macchine, le attrezzature,le colture,le rimanenze e sopratutto la parte su cui il distributore metteva i timbri degli scarichi del carburante consegnato. 

Quando chiameremo il distributore che ci rifornisce, a terminale collegandosi ad AVEPA, vedrà l'assegnazione complessiva o rimanenza prelevabile dall'azienda, tramite il CUAA ( codice fiscale)  e il N° di domanda.
Al momento della consegna aggiornerà l'applicativo con la quantità consegnata. 
La situazione al terminale risulterà così sempre aggiornata.
Per poter verificare il quantitativo rimanente da prelevare basterà controllare il link presente nel libretto.

Questa novità non elimina l'obbligo di presentare al CAA la dichiarazione dei consumi entro il 30/06 dell'anno successivo.

RIDUZIONE ASSEGNAZIONI CARBURANTE AGEVOLATO

Avvisiamo gli utenti che la legge di stabilità 2014 (legge n. 147/2013) ha ulteriormente ridotto, rispetto al 2013, il quantitativo di carburante agevolato assegnabile a ciascuna azienda agricola.



per le norme sullo stoccaggio:
Leggi la  GUIDA PRATICA al gasolio agricolo 
Print Friendly and PDF

articoli