AGRICOLTURA IN VENETO :NORMATIVE- OBBLIGHI - FINANZIAMENTI - EVENTI - NEWS

USA QUESTA barra per trovare ciò che ti interessa

04 aprile 2016

11 aprile 2016 scadenza invio spesometro per gli agricoltori


Si avvicina la scadenza per la presentazione dello spesometro  2015

Ricordiamo che tutti gli agricoltori che hanno nel 2015 effettuato operazioni rilevanti ai fini iva,
(emesso autofattura o ricevuto fatture) DEVONO presentare lo "spesometro" entro 11/4/2016.
La sanzione per la omessa dichiarazione varia da 250 a 2000 euro.
(TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE 18 ottobre 2012, n. 179 art 36 comma 8 bis)

Di fatto si obbliga tutti gli agricoltori a provvedere alla compilazione e trasmissione telematica dell' elenco clienti e fornitori, facendosi quindi coadiuvare da un CAA o da un commercialista.
chi  e obbligato?
TUTTI gli agricoltori in Esonero (chi già tiene contabilità IVA lo ha sempre fatto ), devono inviare all'Agenzia delle Entrate (tramite l'apposita procedura telematica) i dati di tutte le fatture di acquisto (sementi,concimi,diserbi,terzisti ecc.) e di tutte le autofatture di vendita ( vendita in campo di mais, vendita granella,bovini ecc).

In sostanza cosa devono fare?
Quindi basterà che portino,per tempo, copie di tutte queste fatture ai CAA od ai commercialisti che normalmente frequentano, e diano loro incarico di provvedere alla presentazione telematica.
Questo nuovo obbligo, ha comportato per molte micro aziende, una frenetica caccia al tesoro,alla ricerca delle fatture perse, ed ha già evidenziato, come alcune situazioni di fatto non sia regolari.

Ovviamente nessuno lavora gratis, quindi questo  obbligo si traduce in unaspesa a carico delle aziende, della reale utilità di questa novità  lasciamo a Voi ogni giudizio.

Premesso che Noi ci auguriamo, che il prossimo anno questo obbligo sia abrogato, invitiamo tutti i Ns. soci a conservare con la dovuta cura le prossime fatture/autofatture.




  • Scadenza 11 aprile 2016 per i contribuenti che liquidano l’IVA mensilmente, il termine sarebbe il 10 ma cadendo di domenica, la scadenza slitta all'11.
  • Scadenza 20 aprile 2016 per chi liquida trimestralmente l'IVA;

  • la normativa:
    Il comma 8-bis dell'articolo 36 del DL n. 179/2012 convertito dalla legge n. 221 del 2012, 
    8-bis. Al fine di rendere più efficienti le attività di controllo relative alla rintracciabilità dei prodotti agricoli e alimentari ai sensi dell'articolo 18 del regolamento (CE) n. 178/2002 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 28 gennaio 2002, sulla sicurezza alimentare, i produttori agricoli di cui all'articolo 34, sesto comma, del d.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633, e successive modificazioni, sono tenuti alla comunicazione annuale delle operazioni rilevanti ai fini dell'imposta sul valore aggiunto di cui all'articolo 21 del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, e successive modificazioni.
    ha previsto l'obbligo, per i produttori agricoli di cui all'articolo 34, sesto comma, del DPR n. 633/72, di comunicare annualmente le operazioni rilevanti ai fini IVA attraverso la comunicazione telematica all'Agenzia delle Entrate.
    I produttori agricoli di cui all'articolo 34, sesto comma, del citato DPR 633/72sono:
    
    
    Print Friendly and PDF

    articoli