AGRICOLTURA IN VENETO :NORMATIVE- OBBLIGHI - FINANZIAMENTI - EVENTI - NEWS

USA QUESTA barra per trovare ciò che ti interessa

31 maggio 2016

Fattorie didattiche devono presentare la SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività)

FATTORIE DIDATTICHE: OBBLIGHI E ADEMPIMENTI 2016

Si ricorda che, ai sensi della DGR 591 del 21 aprile 2015 sulle , le fattorie didattiche iscritte all’elenco regionale devono provvedere all’adeguamento dei requisiti entro il prossimo 8 settembre 2016.
Entro questo termine tutte le fattorie didattiche già iscritte dovranno presentare apposita SCIA al SUAP del comune di competenza.
Per ricevere maggiori 

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 591 del 21 aprile 2015
Disciplina delle attività turistiche connesse al settore primario. Disposizioni attuative e operative per lo
svolgimento dell'attività di fattoria didattica. Modificazioni e integrazioni alla Deliberazione n. 1582 del 26 agosto 2014. Legge regionale 10 agosto 2012, n. 28 e legge regionale 24 dicembre 2013, n. 35.
......
Il primo elemento da considerare è la valutazione dell'opportunità di escludere dalle disposizioni relative alle fattorie didattiche la casistica delle visite guidate aziendali, svolte in forma occasionale e a titolo gratuito: la motivazione deriva dalla consapevolezza che, proprio con l'obiettivo di tutelare e riconoscere la valenza educativa delle fattorie didattiche, è comunque necessario salvaguardare la possibilità per tutte le aziende di aprirsi al territorio. Pertanto, nell'Allegato A della deliberazione n. 1582/2014 è stata inserita, nelle Premesse, la frase: "Non rientra nelle attività di fattoria didattica, e pertanto non è soggetta alle presenti disposizioni, la visita guidata aziendale, svolta in forma occasionale e a titolo gratuito".

Il secondo elemento riguarda la definizione di operatore di fattoria didattica: in analogia con quanto previsto dalla normativa in materia di agriturismo, si ritiene opportuno non indicare per l'operatore l'obbligo dell'iscrizione alle corrispondenti gestioni previdenziali e assistenziali. Pertanto, nell'Allegato A della deliberazione n. 1582/2014, è stata cancellato, nelle Definizioni, tale obbligo.
Il terzo importante elemento di integrazione all'Allegato A della deliberazione n. 1582/2014 riguarda una specificazione sul tema connessione, complementarietà e prevalenza, quando l'attività didattica viene esercitata insieme alle altre forme di turismo connesse al settore primario, che ha portato all'inserimento di un nuovo punto "Obblighi previsti dalle disposizioni attuative in materia di agriturismo, ittiturismo e pescaturismo" e a una specificazione ulteriore "Il requisito della prevalenza non è richiesto per le attività didattiche svolte dalle aziende minime, così come definite dalle vigenti Disposizioni regionali attuative in materia di agriturismo".
.....
5.   di adottare, conseguentemente alle modifiche ed integrazioni di cui ai punti 2, 3 e 4, e alla revisione di una serie di errori di testo, i seguenti allegati, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento:
  • l'Allegato A, denominato "Disposizioni attuative per lo svolgimento dell'attività di fattoria didattica" stabilisce, in particolare, le finalità, gli obiettivi, la modalità di presentazione e le procedure per il riconoscimento, le caratteristiche dell'Elenco regionale, il controllo, le sanzioni, le norme transitorie e di collegamento con le precedenti disposizioni regionali;
  • l'Allegato B, denominato "Carta della qualità delle fattorie didattiche", rappresenta il documento regionale di indirizzo e di definizione dei requisiti per il riconoscimento da parte delle Province delle fattorie didattiche operanti nel territorio del Veneto e degli obblighi, che gli imprenditori agricoli o ittici si impegnano a rispettare, per il mantenimento dell'iscrizione all'Elenco regionale;
  • l'Allegato C, denominato "Formazione", stabilisce l'articolazione delle azioni formative finalizzate all'acquisizione del riconoscimento dei requisiti per l'esercizio dell'attività agrituristica e dell'attività didattica;
  • l'Allegato D, denominato "Linee operative in materia igienico-sanitaria per le attività didattiche in fattoria", definisce i requisiti specifici riguardo la formazione e le regole da seguire per la manipolazione, la degustazione e la somministrazione della merenda in fattoria didattica;

Print Friendly and PDF

articoli