USA QUESTA barra per trovare ciò che ti interessa

04 novembre 2016

DIVIETI STAGIONALI DI SPANDIMENTO

PROSPETTO RIEPILOGATIVO DIVIETI STAGIONALI DI
SPANDIMENTO

aggiornamento 30/11/2016
Con il DDR n. 29 del 30.11.2016 è stato precisato che, limitatamente al corrente anno, il periodo del divieto continuativo di 60 giorni riguardante l’utilizzazione agronomica degli effluenti, dei materiali assimilati e delle acque reflue per le sole Zone Vulnerabili ai Nitrati,
 avrà inizio il 3.12.2016 e cesserà il 31.1.2017.


Restano confermati i divieti di spandimento nelle condizioni di terreni gelati, innevati, con falda acquifera affiorante, saturi d’acqua o con frane in atto.
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
ZONE VULNERABILI (Allegato A – DGR 1150/2011)
Si richiamano, per uno specifico chiarimento in proposito, le disposizioni concernenti
i divieti stagionali di spandimento dei liquami e dei materiali ad essi assimilati.
Nell’utilizzo agronomico degli effluenti di allevamento, l’articolo 8, comma 1, lettera
c) dell’allegato A alla DGR n. 1150/2011 (“II Programma d’azione per le zone
vulnerabili ai nitrati del Veneto”) dispone i seguenti divieti di spandimento:
LIQUAME E MATERIALI ASSIMILATI (TUTTI)
1° novembre - 28 febbraio, divieto di durata pari a 120 giorni;
limitatamente ai soli spandimenti su terreni con pascoli, prati di media o lunga
durata o cereali autunno vernini: 1° novembre – 31 gennaio (divieto di durata pari
a 90 giorni).
Sulla base del combinato disposto delle indicazioni precedenti, ne consegue che su
terreno nudo durante il periodo autunno-invernale (destinato, ad es., alla coltivazione
di mais, soia, barbabietola, ecc.), il divieto permane della durata di 120 giorni, cioè
dal 1° novembre al 28 febbraio.
LETAME
1° novembre – 31 gennaio (durata divieto 90 giorni): letame e assimilati;
15 dicembre – 15 gennaio (durata divieto 30 giorni): per il letame bovino,
ovicaprino e di equini, con sostanza secca pari ad almeno il 20%, limitatamente ai
terreni con prati permanenti e avvicendati ed in assenza di percolati.


ZONE ORDINARIE (non vulnerabili) (DGR 2495/2006)
LIQUAME E MATERIALI ASSIMILATI (TUTTI)
15 dicembre – 15 febbraio: il divieto stagionale di spargimento è rimasto
invariato, al pari di tutta la normativa per le zone ordinarie, anche in seguito
all’approvazione del “II Programma d’azione”.
LETAME E METERIALI ASSIMILATI
Le norme in vigore non prevedono divieti stagionali di spandimento.

Print Friendly and PDF

articoli